Vai direttamente al contenuto saltando i menu di navigazione

Menu di navigazione 1

Percorso corrente nel sito

Menu di navigazione 2

Menu di navigazione 3

Stato dei lavori



S.S.20 "del Colle di Tenda e di Valle Roja". Costruzione nuovo tunnel del Colle di Tenda.
Impresa: ATI Grandi Lavori Fincosit - Toto Costruzioni Generali S.p.A


Il progetto prevede la costruzione di una nuova canna mono-direzionale nel senso Italia-Francia di carreggiata effettiva pari a m 6,50 (con una corsia di marcia di m 3.50 ed una corsia di emergenza di m 2.70 e banchina da m 0.30) mentre, il collegamento Francia-Italia, avviene attraverso l’attuale tunnel ampliato (alesaggio) sino a raggiungere le dimensioni delle nuova canna; le due gallerie sono collegate da by-pass pedonali e carrabili.

I lavori all’aperto in territorio italiano sono limitati all’adeguamento degli imbocchi e del piazzale di accesso ed al ripristino della viabilità locale mentre, in territorio francese, è prevista la realizzazione di una nuova opera di scavalco del Fosso della Cà ed il rifacimento dei tornanti presenti dall’imbocco sino all’attuale ponte di Romanin.

L’importo complessivo dell’opera è pari ad € 176.260.982.

I lavori sono stati consegnati il 21/11/2013 e l’ultimazione è prevista entro febbraio 2020.


Aggiornamento Stato Avanzamento Lavori

  • Nuova Galleria lato Francia: sono state ultimate le attività di cantierizzazione ed è stata completata la realizzazione dell’opera di sostegno del versante, necessaria per potere dare inizio alle attività di scavo della nuova galleria.
    Per quanto riguarda la situazione dei lavori lato Francia, dopo la risoluzione delle problematiche originatesi dal “rifluimento” di materiale sabbio-limoso verificatosi all’interno della galleria alla fine della primavera del 2016, l’avanzamento dello scavo è ripreso verso la metà del mese di ottobre del 2016.
    In particolare, una volta superata la zona in cui il materiale presentava una alternanza di carniole ed anidriti, le attività di scavo, a far data dal 23 marzo 2017, sono eseguite mediante l’utilizzo di esplosivo. Al 9 febbraio 2018, lo scavo presenta un avanzamento di 493 metri.
    Inoltre sono state completate le opere civili del by pass n. 10 ed è in corso l’esecuzione degli impianti tecnologici posti a corredo dello stesso .
  • Opere all’esterno lato Francia: sono state completate la vasca per la raccolta e quella per il trattamento delle acque provenienti dalla piattaforma stradale dei futuri nuovi tornanti oltre all’esecuzione dell’opera di sostegno di una pendice denominata “OA07”. Inoltre, è stato ultimato il viadotto della Cà, con la sola eccezione delle opere di finitura e il muro di sostegno delle opere denominate “OA03bis” e OA01, delle quali rimane da realizzare solamente il rivestimento. Sono invece in corso le operazioni di realizzazione delle griglie e del paramento dei muri in terra armata denominati “OA05” , "OA06" e “OA09”, le opere di finitura del nuovo edificio in cui verranno alloggiati i quadri di comando degli impianti tecnologici a servizio della nuova galleria e dei rilevati in terra della nuova strada comunale che garantirà l’accesso all’esistente casa cantoniera.
  • Nuova Galleria lato Italia: sono terminate le attività di cantierizzazione e sono stati demoliti i fabbricati in prossimità dell’imbocco della nuova galleria e la casa cantoniera. Inoltre, è stata completata l’opera di sostegno del versante necessaria per poter procedere con l’avvio delle attività di scavo della nuova galleria.
    Anas, che ha realizzato e ultimato l’opera di presa di San Macario conformemente al progetto approvato e appaltato, in collaborazione con l’Acquedotto della Langhe e delle Alpi Cuneesi SpA (ALAC), sta procedendo al completamento delle migliorie alle opere realizzate, al fine di consentire il prelievo di una portata d’acqua sufficiente a garantire una fonte di approvvigionamento alternativa alla sorgente ‘del Tenda’, qualora questa venisse interessata dagli scavi del nuovo tunnel.
    Anas, infine, precisa che le acque della sorgente continuano a essere costantemente monitorate e che non risultano essere state in alcun modo perturbate dai lavori eseguiti.
    Le attività di scavo, alla data del 9 febbraio 2018, hanno raggiunto un avanzamento dei lavori pari a 1066 metri (per un totale di 1372 metri complessivi dell’opera sul versante italiano)
    Inoltre sono stati realizzati gli impianti tecnologici del by pass n. 1, già completato nella primavera 2017. E' stato anche scavato e rivestito completamente il by pass n. 2.
  • Opere all’esterno lato Italia: sono stati eseguiti tutti gli interventi di allargamento della strada comunale di collegamento tra la S.S. n.20 e il piazzale di arrivo degli impianti di risalita sciistici ed è stato ultimato il ponte per lo scavalco del Rio Panice, con la sola eccezione delle opere di finitura. Inoltre, sono state terminate le opere di sostegno, il rilevato, la fondazione stradale e le barriere di sicurezza di una strada secondaria per dare accesso ad alcune proprietà private, mentre rimane da eseguire parte della pavimentazione stradale e le opere di finitura e completamento di tale strada.
    Sono in corso di esecuzione, invece, le strutture in elevazione della copertura (tetto) del fabbricato in cui verranno alloggiati i quadri di comando degli impianti tecnologici a servizio della nuova galleria.
    E’ stata infine completata anche la progettazione della nuova intersezione stradale di Bragard lungo la SS 20 nel tratto italiano di accesso al tunnel, che è stata presentata alla Commissione Tecnica della CIG per l’approvazione di competenza.
  • Lavori propedeutici eseguiti all’interno del tunnel esistente: sono stati completati lungo la tratta francese della galleria i drenaggi radiali del diametro di 90 mm, mentre, lungo la tratta italiana, è stato terminato l’intervento di rinforzo delle pareti della galleria, mediante la posa di profilati in acciaio e sono stati eseguiti circa metà dei drenaggi previsti lungo la tratta italiana.
    Per quanto concerne i 10 by-pass pedonali di collegamento tra la galleria esistente e quella in fase di costruzione, sono stati ultimati gli interventi preliminari e si è proceduto anche con lo scavo di alcuni metri di 8 degli stessi by-pass.
  • Realizzazione dell’opera di presa della sorgente San Macario: l'opera di presa è stata completata.
  • Aggiornamento al 09/02/2018