Vai direttamente al contenuto saltando i menu di navigazione

Menu di navigazione 1

Percorso corrente nel sito

Home >

Menu di navigazione 2

Menu di navigazione 3



In relazione alle indagini avviate dalla Guardia di Finanza di Cuneo sulle irregolarità nel cantiere del Tenda bis, Anas si è costituita parte offesa e tutelerà la sua posizione nelle forme previste. L’Azienda ha offerto fin da subito la più ampia collaborazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cuneo.



Imbocco lato Italia Imbocco lato Italia

Il valico del Colle di Tenda consente l’unione tra la pianura padana (provincie di Cuneo e Torino), la costa Azzurra e la costa ligure, attraverso le propaggini occidentali delle Alpi Marittime lungo la valle Vermenagna (in Italia) e la valle della Roya (in Francia). Già dai tempi dei Romani il Colle di Tenda ha rappresentato un passaggio fondamentale. All'epoca della sua inaugurazione, nel 1882, con i suoi 3.182 metri era il tunnel stradale più lungo mai costruito.

Al fine di adeguare il valico alle attuali esigenze di circolazione e di incrementare le condizioni di sicurezza, la CIG (Commissione Intergovernativa tra l’Italia e la Francia per il miglioramento della circolazione nelle Alpi del Sud) ha previsto la realizzazione di un nuovo Tunnel e l’allargamento di quello esistente, oltre all’adeguamento della viabilità di accesso sul versante francese con l’eliminazione di due dei quattro tornanti attualmente presenti.

I benefici legati alla realizzazione del nuovo tunnel a doppio fornice e delle opere accessorie, comprensive della costruzione dell’opera di presa della sorgente San Macario, sono numerosi. Vanno segnalati:

Imbocco lato Francia Imbocco lato Francia
  • a. L’incremento delle condizioni di sicurezza della viabilità in generale. Infatti, oltre ai lavori di adeguamento della viabilità di accesso sul versante francese e all'eliminazione di due dei quattro tornanti attualmente presenti, saranno effettuati anche interventi di miglioramento delle condizioni di alcune strade locali del comune di Limone Piemonte.
  • b. La diminuzione dei tempi di percorrenza, grazie al miglioramento dei collegamenti tra la pianura padana (provincie di Cuneo e Torino), la Costa Azzurra e la costa ligure attraverso le propaggini occidentali delle Alpi Marittime lungo la valle Vermenagna (in Italia) e la valle della Roya (in Francia) e all’abrogazione, a seguito della realizzazione della una nuova canna e dell'allargamento del traforo esistente, del senso unico alternato attualmente in vigore ai fini della sicurezza.